Mi sono ammalato dopo la donazione (malattie, febbre, etc.): cosa fare?

Per donare il sangue, lo sappiamo, è necessario essere in buona salute, quindi senza influenza, raffreddore, mal di gola. Se dovessimo avere uno solo di questi sintomi, saremmo obbligati ad escluderci temporaneamente dalla donazione, perché il nostro sangue potrebbe essere compromesso.

Ma vi siete mai chiesti come dovete comportarvi nel caso doveste ammalarvi poco dopo la donazione?

Anche in questo caso è bene avvisare le autorità competenti: quello che per noi potrebbe essere un banale raffreddore potrebbe andare a compromettere l’utilizzo del sangue donato, che ricordiamo viene trasfuso a persone che stanno sicuramente peggio di noi.

Per questo, se doveste ammalarvi dopo la donazione (malattia, febbre o qualsiasi altro sintomo) vi invitiamo a contattare il medico del centro trasfusionale di Treviso al n. 0422 322475.

Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.